Villa Giorgia incontra l’Arte del Maestro… Remo Gordigiani

XIV° appuntamento

Continua il percorso che lega Villa Giorgia all’amore per l’arte con un nuovo appuntamento, il numero 14, nel quale abbiamo l’onore di ospitare la Mostra di uno dei più accreditati Artisti del nostro territorio: Remo Gordigiani.

Il percorso nella pittura di Remo Gordigiani ha inizio nei primi anni quaranta con esperienze legate alla tradizione figurativa toscana. Con la Biennale di Venezia del 1948 l’artista si avvicina ai linguaggi internazionali dai Fauve, all’Impressionismo al Cubismo. Dopo una prima fase prettamente figurativa di cui sono testimonianza splendidi ritratti conservati agli Uffizi e alla Galleria d’Arte Moderna di Firenze si avvicina al linguaggio informale dando vita ad opere di un ‘magico’ naturalismo nella serie di dipinti dei ‘Sottoboschi’ e dei ‘Battelli’.

Con la serie dei ‘Romanici’ eseguiti tra il 1962 e il 1964, Gordigiani abbandona l’informale e si rivolge a una sorta di Neoconcretismo. Nel 1964 una malattia da contatto alle mani lo allontana dalla pittura a olio e lo induce a cercare un nuovo linguaggio espressivo, dedicandosi con successo all’acquarello e al collage. 

La Mostra presentata nei locali di Villa Giorgia e del Ristorante La Locanda di Villa Giorgia il prossimo 22 Settembre 2018 si concentra proprio sulle opere ad acquarello ed in particolare sulla serie dedicata al tema IL MARE. La selezione delle Opere curata dalla moglie Milvia ha l’obiettivo di mostrare agli osservatori come il Maestro Gordigiani interpretasse il mare in differenti momenti della giornata. Si nota come la tecnica ad acquarello abbia permesso al Maestro di elaborare zone cromatiche intense abbinate a velature e sfumature delicate con il risultato di pitture estremamente suggestive, quasi magiche.

La Critica d’Arte Giovanna M. Carli definisce Remo Gordigiani “vero e proprio maestro insuperabile dell’acquarello, l’autore procede per giustapposizione di velature cromatiche. I vari strati sono così sapientemente stesi sulla carta che non è possibile formularne una quantificazione benché per via di approssimazione. La risposta poetica e dotta dell’artista sta racchiusa nel replicare il codice mare. Moltissimi sono gli acquarelli di medesimo soggetto eseguiti negli anni settanta. Sono linee, superfici, colori, chiaroscuri. Un acquarello poetico, dunque, un grande omaggio al tema dell’acqua, così sondato e così amato dal pittore, insieme con un altro ‘topos’ della sua produzione: il nudo femminile. E le onde in arrivo suscitano, nella memoria, l’immagine familiare della calda accoglienza: è casa”.

Vernissage sabato 22 Settembre 2018 ore 18:00

presso Villa Giorgia e La Locanda di Villa Giorgia

In Via Bolognese 164 – Loc. Burchietti a Pistoia

Aperitivo & Ingresso gratuiti

 

Il più emozionante appuntamento europeo nell’ambito dei fumetti, dell’animazione, dei giochi di ruolo e da tavolo, dei videogiochi e del fantasy torna a Lucca dal 28 Ottobre al 1 Novembre 2016 .Cross media show per eccellenza che dal 1966 celebra la cultura pop. Con quasi 500.000 visitatori complessivi, oltre 40.000 mq di spazio espositivo, 20 mostre, più di 500 eventi tra incontri con autori ed editori, spettacoli e concerti, è un appuntamento imperdibile per gli appassionati di tutti i mondi del possibile. Lucca Comics & Games si svolge nel centro storico dell’antica città di Lucca, una deliziosa città ricca di arte e storia nel cuore della Toscana a pochi km da Villa Giorgia. Il nostro hotel si rivela infatti la location ideale per raggiungere il festival e scoprire i migliori angoli della Toscana raggiungibili in pochi minuti

Scopri la nostra Offerta Speciale

 

Si rinnova l’appuntamento con l’arte a Villa Giorgia. Domenica 21 Maggio alle ore 18.30 i locali di Villa Giorgia saranno infatti la location della prestazione della nuova mostra di Paolo di Piazza . In occasione dell’inaugurazione della mostra aperitivo offerto per tutti i partecipanti.

La mostra si sviluppa principalmente nel parco della Villa dove sono presenti tra le sculture due installazioni create appositamente per l’occasione.La mostra è realizzata in collaborazione con  l’associazione Arte in San Biagino.

Ingresso gratuito, visibile fino al 30 settembre

Paolo di Piazza

Artista di origine siciliana vive a Pistoia con la famiglia da molti anni. Frequentando artisti pistoiesi trova nella scultura la sua vera e autentica essenza spirituale. Imprimendo nelle pietre la sua creatività da vita a sculture, riproduzione di capitelli, stemmi e bassorilievi. Nel corso degli anni conosce e frequenta l’associazione culturale “Della Robbia”, coordinata da Nevo Di Marco (scultore). Viene invitato a partecipare alla rassegna di scultura con tema “La Maternità” in occasione della festa della donna. L’ispirazione a realizzare l’opera affiora dalla grande pietra, tra i molti detriti visti durante un restauro dell’amico Oreste Riparbelli, che sprigiona la sua idea del mondo della vita e dell’emozione più profonda dell’animo umano. Nello stesso periodo scolpì una seconda maternità, che fu esposta insieme alla prima alla rassegna di scultura e che suscitarono esito molto positivo. Da quel momento iniziò un percorso di studi che lo portarono ad approfondire la sua arte e a conoscere molti artisti tra cui Slao, che riesce a spronarlo alla realizzazione di altre opere.

Nel 2004 ha organizzato una mostra collettiva con artisti pistoiesi e con la partecipazione dell’artista scultore della città di Praha “Josef Nalepa” nell’oratorio di San Gaetano piazza Garibaldi (PT) insieme al figlio.

Nel 2005 ha fatto una mostra personale a Montecatini Terme, alla Galleria d’Arte “La casa del pittore e dello scultore”. Ha partecipato alla rassegna artistica a “Vellano Arte” (PT). Ha partecipato ad una mostra collettiva a Firenze all’hotel Mediterraneo “Artisti Mediterranei”. Nello stesso anno il 3 dicembre partecipa al “XXIII Premio Firenze di Arti Visive” al Palazzo Vecchio nel salone dei Cinquecento.

Nel 2006 ha realizzato un bassorilievo in pietra serena 80x90x15 kg 220 rappresentando lo stemma del comune di Cammarata (AG) e donato allo stesso comune. Ha realizzato lo stemma della comunità vellavese e donato allo stesso paese di Vellano comune di Pescia (PT).

Nel 2007 ha partecipato ad una collettiva alla Fortezza da Basso a Firenze. Collettiva al comune di Ponte Buggianese (PT).

Nel 2009 partecipa a Simposio internazionale di scultura a Castelvecchio Pescia, Pistoia, organizzata dalla Proloco e coordinata da Silvio Viola insegnante dell’istituto di Pistoia.

Nel 2010 partecipa a Simposio internazionale di scultura “scolpire la pietra” a Colle dei Venti a Cammarata (AG) da lui organizzata.

Nel 2010 partecipa ad una mostra collettiva al Palazzo del Comune a Pistoia.

Partecipa ad una mostra collettiva nel palazzo comunale storico del tribunale di Pistoia.

Nel 2012 partecipa a Simposio internazionale di scultura a Montagnarte a Cutigliano Pistoia e vince il primo premio con l’installazione “la molecola” segnalato speciale per la scultura insieme a Luciano Campitelli artista napoletano di fama internazionale.

Il 10 agosto 2014 partecipa ad una rassegna di arte organizzata dal Museo cultura contadina di Casore del Monte, comune di Marliana Pistoia e vince il primo premio. 

 

 

Successo per la seconda edizione del Villa Giorgia Wedding Open Day di Domenica 6 Novembre. Nei locali di Villa Giorgia tante aziende pistoiesi hanno dato bella mostra di sè coinvolgendo le numerose “coppie” intervenute

Foto di Lorenzo Marraccini (Marraccini Fotografo)

Sabato 21 Maggio a Villa Giorgia Albergo in collina inaugurazione con aperitivo della mostra “La femminilità secondo Jorio Vivarelli” . La mostra sarà visitabile nel parco e nelle sale dell’ Hotel Villa Giorgia e del Ristorante La Veranda fino al 21 di Agosto .

 

la femminilità secondo jorio vivarelli villa giorgia (2)

Uno dei maggiori artisti pistoiesi, figlio di uno scalpellino, fin dall’infanzia dimostra un interesse per gli arnesi del padre.Studia a Pistoia alla Scuola Artigiana. Si iscrive all’Istituto d’Arte di Firenze. Nel 1949 si trasferisce a Firenze dove termina la sua formazione artistica. Per vivere vende ceramiche[2]. Nel 1951 trova lavoro alla fonderia Michelucci a Pistoia dove incontra l’architetto Giovanni Michelucci con cui avrà un’intensa collaborazione. Sono di quegli anni il Crocifisso ligneo della chiesa della Vergine a Pistoia e quello della Chiesa dell’Autostrada di Michelucci.

Nel 1955 Vivarelli conosce l’architetto americano Oscar Gregory Stonorov alla mostra su Frank Lloyd Wright a palazzo Strozzi a Firenze, diventano amici e iniziano a collaborare. Vivarelli lavora negli Stati Uniti, due grandi opere in due piazze di due città americane: Filadelfia e Detroit. Si reca in Michigan, al Black Lake dove lavora con l’UAW Family Education Center.

Dal 1959 insegna regolarmente all’Istituto d’arte Petrocchi di Pistoia. Nel 1963 fa parte del Gruppo intrarealista che ha la necessità di esprimere qualcosa di nuovo e di dirlo in modo diverso[3][4]. Il 9 luglio 1967 il gruppo si presenta a palazzo Strozzi a Firenze, tra gli altri: Fellini, Finetti, Santachiara. Nel 1970 torna a Pistoia. Sulle colline intorno alla città si fa costruire una casa-studio su progetto dell’architetto Stonorov, casa che diventa il suo rifugio .È morto il 1º settembre 2008 nella sua villa di Pistoia all’età di 86 anni in seguito a complicazioni broncopolmonari.

Maggiori info http://www.fondazionevivarelli.it/

 

La settima edizione di Dialoghi sull’uomo, festival di antropolgia culturale del contemporaneo,si svolgerà dal 27 al 29 maggio. Tema di quest’anno : L’UMANITÀ IN GIOCO. SOCIETÀ, CULTURE E GIOCHI

Società culture e giochi”. I Dialoghi vogliono offrire a un pubblico il più ampio possibile e di tutte le generazioni approfondimenti e strumenti per affrontare e decodificare la realtà in cui viviamo. La cultura nasce in forma ludica (come ha scritto lo storico Johan Huizinga), dunque il gioco non è solo un’attività per bambini, seppure fondamentale per un sano sviluppo psichico, il gioco è al centro della cultura, perché è attraverso la simulazione, la finzione, il prefigurare situazioni che si costruisce umanità. Dialoghi, conferenze, spettacoli, film e anche qualche gioco per parlare di regole e disciplina, ma anche di piacere e felicità, di logica, di azzardo, di avventura e rischio, di simulazione e strategia, di apprendimento ed evoluzione, grazie ad antropologi, ma anche filosofi, scrittori, sociologi, scienziati, psicoanalisti, sportivi. Perché in forme diverse e variegate i giochi sono diffusi in tutte le società, viaggiano e si trasformano, sono occasione di integrazione e del “fare cultura”. Perché giocare, per citare Umberto Eco, è “uno dei bisogni fondamentali dell’essere umano”. Venite a Pistoia e mettetevi In gioco anche attraverso la mostra fotografica personale che Ferdinando Scianna ha realizzato per i Dialoghi.

 

piazza del Duomo

Apertura

Luca Iozzelli Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Samuele Bertinelli Sindaco di Pistoia

Giulia Cogoli Ideatrice e Direttrice di Pistoia – Dialoghi sull’uomo

1

Pier Aldo Rovatti

Mettersi in gioco

venerdì 27 maggio 2016, ore 17.30
piazza del Duomo
 – ingresso gratuito
2

Davide Tortorella

Dal telequiz al game-show: la trama del gioco in TV

venerdì 27 maggio 2016, ore 19.00
teatro Bolognini
 euro 3.00
3

Massimo Recalcati

Il gioco della vita

venerdì 27 maggio 2016, ore 21.15
piazza del Duomo
 euro 3.00
4

Gioele Dix legge Stefan Zweig

Novella degli scacchi

venerdì 27 maggio 2016, ore 21.30
teatro Manzoni
 euro 3.00
5

Regia di Robert Siodmak. Introduce Ranieri Polese

Proiezione del film: “Il grande peccatore”

venerdì 27 maggio 2016, ore 22.30
teatro Bolognini
 euro 3.00
6

Eva Cantarella

Le Olimpiadi e i giochi nell’antichità

sabato 28 maggio 2016, ore 11.00
piazza del Duomo
 euro 3.00
7

Alberto Nocentini

Fra etimologia ed enigmistica: alla ricerca delle basi ludiche della linguistica

sabato 28 maggio 2016, ore 12.00
teatro Bolognini
 euro 3.00
8

Davide Zoletto

Il gioco dell’ospitalità

sabato 28 maggio 2016, ore 12.00
sala Maggiore Palazzo Comunale
 euro 3.00
9

Dario Maestripieri

L’evoluzione del gioco nelle scimmie e negli esseri umani

sabato 28 maggio 2016, ore 15.00
teatro Bolognini
 euro 3.00
10

Matteo Rampin

Quando il gioco si fa duro: lo sport, la mente, la fatica

sabato 28 maggio 2016, ore 16.00
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00
11

Alessandro Piperno

I giochi vertiginosi di Vladimir Nabokov

sabato 28 maggio 2016, ore 17.30
teatro Bolognini
 euro 3.00
12

Christian Bromberger

Il calcio come “gioco profondo” e denso di significati

sabato 28 maggio 2016, ore 17.30
sala Maggiore Palazzo Comunale
 euro 3.00
13

Marco Aime

Giocare in borsa: azzardo e stregoneria a Wall Street

sabato 28 maggio 2016, ore 18.30
piazza del Duomo
 euro 3.00
14

Stefano Bartezzaghi

Il gioco: “un’insopprimibile esigenza dell’uomo”

sabato 28 maggio 2016, ore 21.15
piazza del Duomo
 euro 3.00
15

Arturo Brachetti

Il magico gioco della fantasia

sabato 28 maggio 2016, ore 21.30
teatro Manzoni
 euro 7.00
16

Regia di Elio Petri. Introduce Ranieri Polese

Proiezione del film: “La decima vittima”

sabato 28 maggio 2016, ore 22.30
teatro Bolognini
 euro 3.00
17

a cura di Artemisia Associazione Culturale

Il gioco di Pistoia. Caccia ai tesori nascosti nella città

domenica 29 maggio 2016, ore 10.30
piazza del Duomo
 euro 3.00
18

Marco Dotti

La corruzione del Gioco

domenica 29 maggio 2016, ore 10.30
teatro Bolognini
 euro 3.00
19

Anna Oliverio Ferraris

Giocare per imparare a vivere. Il valore del gioco nell’infanzia

domenica 29 maggio 2016, ore 11.30
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00
20

Antonella Sbrilli

Sguardi dell’arte sul gioco

domenica 29 maggio 2016, ore 15.00
teatro Bolognini
 euro 3.00
21

Luca De Biase

ll gioco nell’infosfera: il dominio dei videogiochi

domenica 29 maggio 2016, ore 16.00
sala Maggiore Palazzo Comunale
 euro 3.00
22

Stefano Bartezzaghi e Davide Tortorella

Giochi incrociati

domenica 29 maggio 2016, ore 16.30
Piazza della Sapienza
 euro 3.00
23

Adriano Favole

Tombola! Il gioco e la creatività culturale

domenica 29 maggio 2016, ore 17.30
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00
24

Marco Tardelli, Bruno Barba e Sara Tardelli

L’importante è giocare: i valori dello sport

domenica 29 maggio 2016, ore 18.30
piazza del Duomo
 euro 3.00
25

Regia di Robert Rossen. Introduce Ranieri Polese

Proiezione del film: “Lo spaccone”

domenica 29 maggio 2016, ore 20.00
teatro Bolognini
 euro 3.00

 

NATALE

Nella splendida cornice del Ristorante La Veranda di Pistoia , a 2 km dal centro della città , il pranzo di Natale diventa un momento speciale da condividere con parenti e amici. Il nostro chef vi delizierà con una serie di piatti tipici della tradizione , il tutto accompagnato da una selezione di vini ad hoc.
MENU’
Aperitivo di benvenuto
Sformatino arlecchino con cuore fondente su Crema di Porri
Fagottini fatti in casa con ripieno di Cappone in Brodo della Tradizione
Tagliatelle croccanti con Carciofi e Pomodori secchi su Fonduta di Taleggio
Carré di Agnello allo Zafferano con Patate gratinate
Cestino di Pasta Fillo con Crema alla Cannella, Pistacchi e Ananas Caramellato
MENU’ VEGETARIANO
Aperitivo di benvenuto
Sformatino arlecchino con cuore fondente su Crema di Porri
Fagottini fatti in casa con ripieno di verdure con brodo vegetale
 Tagliatelle croccanti con Carciofi e Pomodori secchi su Fonduta di Taleggio
Hamburger di legumi fatto in casa con patate gratinate
Cestino di Pasta Fillo con Crema alla Cannella, Pistacchi e Ananas Caramellato

Bevande incluse:  ½ lt d’acqua, 1 calice di Prosecco e n 2 calici di Vino a persona, caffè . Prezzo: 45 euro per persona . Info e prenotazioni 0573 4880042

CAPODANNO

Ultimo dell’Anno 2015 a Villa Giorgia – Ristorante La Veranda

Programma della Serata

Dalle 20:30  Aperitivo di benvenuto nel salotto della Villa
Dalle 21:00 Cenone di San Silvestro

La cena sarà allietata da Musica dal Vivo

Il Menu:

  • Julienne di Seppia su letto di Crema di Fagioli Cannellini con Tartufo Nero
  • Ravioli fatti in casa ripieni di Carciofi con Burro al Pistacchio
  • Tagliatelle al nero di Seppia con Calamari  al Sake
  • Filetto di Rombo con Lenticchie, Pepe al Limone e Patate
  • Bavarese ai Frutti di Bosco

Alle 00:00 Brindisi di Mezzanotte e lancio delle LANTERNE VOLANTI

La serata prosegue con MUSICA DA BALLO E DJ SET!

Prezzo: 75 euro per persona
Bevande incluse (½ lt d’acqua, 1 calice di prosecco, 2 calici di vino e caffè a persona)

Aquileia, Como, Ercolano, Mantova, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni. Sono le dieci città finaliste per il titolo di capitale italiana della cultura per il 2016 e 2017 scelte all’unanimità dalla giuria presieduta da Marco Cammelli tra le 24 candidate.   Dovranno presentare entro il 15 settembre i dossier di candidatura definitivi per la scelta della capitale italiana del 2016 (entro il 30 ottobre) e della capitale italiana del 2017 (entro il 15 dicembre).

Alle due città vincitrici verrà assegnato un contributo di un milione di euro e l’esclusione delle risorse investite nella realizzazione del progetto dal vincolo del patto di stabilità. Il titolo, ricordano dal Mibact, è stato istituito dalla legge Art Bonus sulla scia della vasta e consapevole partecipazione di diverse realtà italiane al processo di selezione per individuare la Capitale europea della cultura 2019, una competizione che ha visto la mobilitazione di notevoli energie nella produzione di forti progettualità per lo sviluppo del territorio incentrato sul patrimonio culturale.

Un nuovo importante riconoscimento quindi per una città come Pistoia , un’ opportunità sicuramente da non farsi sfuggire per un territorio come quello pistoiese bisognoso di far conoscere sempre di più le proprie ricchezze culturali e turistiche.