Sorprendente, innovativo, capace di unire novità e tradizione in un unico grande progetto. È il Natale in città 2018 che il Comune di Pistoia ha realizzato insieme al Centro Commerciale Naturale Pistoia, all’Associazione Culturale Spichisi, a Commercio Pistoia, all’Associazione Vivaisti Italiani e al Centro Commerciale Naturale viale Adua. Sarà l’accensione dell’albero in Piazza Duomo, in programma sabato 1° Dicembre alle 17,30, ad inaugurare il periodo natalizio, che quest’anno torna ad unire le diverse anime della città in un solo progetto dalle molteplici sfaccettature, potenziando l’esperienza del 2017.

M’ILLUMINO D’INVERNO

Dal 1° Dicembre al 6 Gennaio un vero e proprio percorso di luci e di arte attraverserà il centro storico della città. “M’illumino d’inverno” è un progetto ambizioso di videomapping pensato e sviluppato dall’Associazione culturale Spichisi – grazie alla collaborazione di artisti e professionisti, sia di ambito locale che internazionale – per illuminare con proiezioni artistiche alcuni dei più significativi monumenti architettonici della città. Questa prima edizione di “M’illumino d’inverno” vede nel videomapping un modo primordiale e istintivo di catalizzare lo sguardo dei passanti suscitando un’insolita meraviglia. Quest’anno – dopo le proiezioni sulla facciata del Palazzo Comunale del dicembre 2017 – Spichisi torna a illuminare la città con un progetto più esteso e profondo che, sul tema “Storie condivise”, coinvolgerà piazza Duomo, piazza San Bartolomeo, l’ex ospedale del Ceppo, il Giardino di Cino, la Chiesa di San Filippo e la Basilica dell’Umiltà creando tra questi luoghi un percorso che passa per vicoli e strade secondarie. Sarà una città nella città, unita da un’illuminazione unica e riconoscibile: un filo rosso caratterizzato da proiezioni e performance.

UN VERDE NATALE A PISTOIA

Non c’è Natale a Pistoia che non sia un verde Natale. Anche quest’anno si rinnova la collaborazione con l’Associazione Vivaisti Italiani per l’allestimento verde della città, con il coinvolgimento del Distretto vivaistico ornamentale pistoiese. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso botanico nel centro storico che condurrà i visitatori alla scoperta di alcune delle specie di piante prodotte sul territorio pistoiese. Saranno addobbati con il verde natalizio: Porta al Borgo – Largo Molinuzzo, Porta Lucchese, Porta San Marco, piazza del Duomo, piazza Spirito Santo, Piazza Giovanni XXIII, piazza Civinini, piazza Garibaldi, piazza Gavinana, piazza San Bartolomeo, piazza Mazzini, Corso Gramsci, Corso Fedi, via della Madonna – incrocio San Vitale, via Buozzi. Saranno inoltre realizzati allestimenti verdi nella zona di Bottegone e delle Fornaci. Oltre ai classici alberi, quest’anno la città sarà abbellita dalle “sculture” verdi dell’arte topiaria, che caratterizza la produzione vivaistica pistoiese da molto tempo. Attraverso questa forma d’arte vengono riprodotte le più svariate forme con diverse dimensioni, come il grande orso che già adesso addobba piazza Duomo. Ogni elemento verde, proveniente dai vivai di Pistoia soci dell’Associazione Vivaisti e scelto con criterio insieme al personale qualificato dell’Associazione e dagli stessi operatori del verde, è capace di ricondurre il visitatore al clima più autentico del Natale. Per questa edizione il percorso verde si concentrerà su alcune conifere e sempreverdi, che esprimono pienamente la classica atmosfera natalizia. I visitatori non solo potranno godere dell’impatto visivo dell’allestimento ma, passeggiando per le vie del centro, potranno anche conoscere il tipo di allestimento, grazie alla presenza di un cartellino con il nome della pianta utilizzata. Con l’intento di allargare ancora di più le zone abbellite dagli alberi pistoiesi, quest’anno sono stati coinvolti anche nuovi luoghi del centro storico, come piazza Garibaldi, e soprattutto il progetto è stato esteso alle Fornaci, al Bottegone, a Bonelle, Piteccio, Capostrada e alla piazza Rosso Veneziano.

 

SCARICA LA GUIDA DI TUTTI GLI EVENTI

 

LE LUMINARIE

 Le tradizionali luminarie torneranno ad illuminare le vie della città a partire dal 1° Dicembre, con l’accensione dell’albero in piazza Duomo. Per Natale in città 2018 è prevista l’installazione di addobbi natalizi luminosi sia in centro che in viale Adua, fino alla zona di Capostrada, attraverso un progetto unitario. Le strade interessate sono: via della Madonna, via Vannucci, via Cino, via Buozzi, via Cavour, Corso Gramsci (fino a via della Madonna), via Curtatone e Montanara, via de’ Fabbri, via Pacini, via Roma, piazza della Sala, piazza degli Ortaggi, via del Duca, via del Lastrone, via di Stracceria, via Tomba di Catilina, Ripa della Comunità, via Panciatichi, via del Can Bianco, via Carratica, via Frosini, via XX Settembre, via Bozzi, via Palestro, Corso Fedi, via degli Orafi, viale Adua, Capostrada, Porta al Borgo, via Dalmazia, viale Petrocchi, via Bracciolini, via de’ Rossi, Corso Gramsci (da piazza San Francesco a Viale Matteotti), piazza San Francesco, via IV Novembre, piazza Leonardo Da Vinci – Arca, via Sant’Anastasio, Porta San Marco, Porta Lucchese.

EVENTI IN CITTÁ

L’animazione per i bambini, la pista di pattinaggio e la ruota panoramica in piazza San Francesco, il trenino Pistoia Express per le vie della città, e poi concerti, mostre e iniziative fino a Befana: un calendario ricchissimo di eventi accompagnerà il periodo natalizio a Pistoia, con un intrattenimento speciale per tutti i gusti. Il trenino Pistoia Express, addobbato con ghirlande natalizie e accompagnato da richiami di campanelli, animerà le strade nel centro città toccando i punti nevralgici del cuore pistoiese. Un ritorno amato da tutti, senza distinzioni di età. Per i più piccoli è inoltre in programma “Xmas Kids”, un’animazione speciale con il Cinema sotto la neve, le fiabe raccontate dai personaggi di Frozen e il trenino con Babbo Natale pronto a raccogliere le letterine dei bambini. Non è Natale, inoltre, senza l’atmosfera natalizia che solo la musica può portare. Per questo nel calendario di dicembre e gennaio sono previsti una serie di concerti, come quello del 15 Dicembre in Sala Maggiore con Pistoia Gospel Singer. Il periodo di festa a Pistoia sarà animato da oltre cento iniziative raccolte nel programma di “Natale in città”, con spettacoli, mostre e laboratori per bambini.

 

SCOPRI LA NOSTRA OFFERTA PER IL TUO WEEKEND IN FAMIGLIA

Foto (Lorenzo Marianeschi)

Villa Giorgia incontra l’Arte del Maestro… Remo Gordigiani

XIV° appuntamento

Continua il percorso che lega Villa Giorgia all’amore per l’arte con un nuovo appuntamento, il numero 14, nel quale abbiamo l’onore di ospitare la Mostra di uno dei più accreditati Artisti del nostro territorio: Remo Gordigiani.

Il percorso nella pittura di Remo Gordigiani ha inizio nei primi anni quaranta con esperienze legate alla tradizione figurativa toscana. Con la Biennale di Venezia del 1948 l’artista si avvicina ai linguaggi internazionali dai Fauve, all’Impressionismo al Cubismo. Dopo una prima fase prettamente figurativa di cui sono testimonianza splendidi ritratti conservati agli Uffizi e alla Galleria d’Arte Moderna di Firenze si avvicina al linguaggio informale dando vita ad opere di un ‘magico’ naturalismo nella serie di dipinti dei ‘Sottoboschi’ e dei ‘Battelli’.

Con la serie dei ‘Romanici’ eseguiti tra il 1962 e il 1964, Gordigiani abbandona l’informale e si rivolge a una sorta di Neoconcretismo. Nel 1964 una malattia da contatto alle mani lo allontana dalla pittura a olio e lo induce a cercare un nuovo linguaggio espressivo, dedicandosi con successo all’acquarello e al collage. 

La Mostra presentata nei locali di Villa Giorgia e del Ristorante La Locanda di Villa Giorgia il prossimo 22 Settembre 2018 si concentra proprio sulle opere ad acquarello ed in particolare sulla serie dedicata al tema IL MARE. La selezione delle Opere curata dalla moglie Milvia ha l’obiettivo di mostrare agli osservatori come il Maestro Gordigiani interpretasse il mare in differenti momenti della giornata. Si nota come la tecnica ad acquarello abbia permesso al Maestro di elaborare zone cromatiche intense abbinate a velature e sfumature delicate con il risultato di pitture estremamente suggestive, quasi magiche.

La Critica d’Arte Giovanna M. Carli definisce Remo Gordigiani “vero e proprio maestro insuperabile dell’acquarello, l’autore procede per giustapposizione di velature cromatiche. I vari strati sono così sapientemente stesi sulla carta che non è possibile formularne una quantificazione benché per via di approssimazione. La risposta poetica e dotta dell’artista sta racchiusa nel replicare il codice mare. Moltissimi sono gli acquarelli di medesimo soggetto eseguiti negli anni settanta. Sono linee, superfici, colori, chiaroscuri. Un acquarello poetico, dunque, un grande omaggio al tema dell’acqua, così sondato e così amato dal pittore, insieme con un altro ‘topos’ della sua produzione: il nudo femminile. E le onde in arrivo suscitano, nella memoria, l’immagine familiare della calda accoglienza: è casa”.

Vernissage sabato 22 Settembre 2018 ore 18:00

presso Villa Giorgia e La Locanda di Villa Giorgia

In Via Bolognese 164 – Loc. Burchietti a Pistoia

Aperitivo & Ingresso gratuiti

 

Il festival di antropologia del contemporaneo Pistoia – Dialoghi sull’uomo sceglie per la IX edizione, dal 25 al 27 maggio 2018, il tema: Rompere le regole: creatività e cambiamentodopo il successo della scorsa edizione, che ha registrato un incremento del 38% di pubblico, arrivato da tutt’Italia. Guarda il programma.

Antropologi, filosofi, storici, scrittori, pensatori italiani e internazionali saranno chiamati a riflettere su cosa abbia fatto evolvere la civiltà umana, quale sia il motore che spinge costantemente l’essere umano al cambiamento e quanto sia importante rompere le regole per rinnovarsi.
Che cosa è la creatività umana? La sublimazione delle forze evolutive che spingono ogni essere vivente a un continuo adattamento a condizioni mutevoli? Il processo creativo è un atto fortemente individuale (il momento dell’intuizione, la classica “lampadina che si accende”), oppure è il prodotto di forze e situazioni storiche e sociali particolari?  Cosa favorisce la creatività? Tutti i principali studi antropologici oggi mettono l’accento proprio sulle relazioni interculturali come stimolo ai processi creativi.
La creolitudine, il meticciato, gli incroci e le ibridazioni culturali sono stati in tutte le epoche e culture occasione di forte impulso creativo, ecco perché in un momento storico di imponenti flussi migratori, coniugati ad una globalizzazione pervasiva, mi sembra estremamente attuale riflettere da un’angolatura antropologica su cosa sia oggi la creatività e quali siano le sue leve.

Guarda il programma.

Villa Giorgia è hotel convenzionato con la manifestazione

Per info e dettagli non esitate a contattarci al numero 0573/480042 oppure scriveteci all’indirizzo info@villagiorgia.it

RICHIEDI DISPONIBILITÀ

12345...