E’ finalmente arrivato il programma definitivo degli eventi e delle mostre di Pistoia Capitale della Cultura 2017

 

LE MOSTRE

 

Prêt-à-porter – Giovanni Frangi, Palazzo Fabroni (5 febbraio-2 aprile) – www.palazzofabroni.it

Nelle sale settecentesche del museo del Novecento e del Contemporaneo si svolge la mostra del pittore Giovanni

Frangi, a cura di Giovanni Agosti, concepita interamente per gli spazi che la accolgono. Ogni singola opera si lega al

contesto architettonico e storico dell’edificio, in un equilibrio compositivo. Dal martedì al venerdì 10.00-14.00, sabato

e domenica 10.00-18.00.

 

Le Città di Michelucci, Palazzo Comunale – Sale Affrescate (25 marzo-21 maggio)

L’ esposizione permetterà di conoscere disegni, progetti, modelli, bozzetti e plastici del poliedrico architetto. Un

convegno internazionale dedicato al maestro Michelucci – che fra gli altri suoi lavori progettò la stazione di Firenze –

si terrà il giorno dell’inaugurazione della mostra e sarà seguito, nel corso dei mesi, da workshop e varie iniziative.

Disegni d’Acqua. Acque e trasformazioni del territorio (giugno-dicembre)

Il percorso espositivo evocherà i tratti salienti delle trasformazioni del territorio pistoiese nelle diverse epoche

storiche, con particolare attenzione alla piana pistoiese che è stata, di fatto, “disegnata” dalle acque. Il racconto sarà

condotto attraverso pannelli descrittivi, cartografie, fotografie, una selezione di reperti e documenti e strumenti

multimediali.

 

Esposizione de La Visitazione di Luca Della Robbia,Chiesa di San Leone (8 luglio-1 ottobre) www.diocesipistoia.it

Ritorna a Pistoia il capolavoro di Luca della Robbia La Visitazione, opera concessa in prestito negli Stati Uniti per due

esposizioni, a Boston e Washington. In occasione di Pistoia capitale della cultura 2017, sarà realizzato una mostra

incentrata unicamente sul gruppo scultoreo (eseguito intorno al 1445 per la chiesa di San Giovanni Fuorcivitas che

ospita abitualmente l’opera) nella piccola ma suggestiva Chiesa di San Leone.

 

Marino Marini. Passioni visive, Palazzo Fabroni (16 settembre-7 gennaio 2018)- www.palazzofabroni.it

Tra gli appuntamenti più importanti dell’anno, la mostra, curata da Flavio Fergonzi e Barbara Cinelli, indagherà

l’officina di invenzioni plastiche del maestro pistoiese, ponendole in relazione diretta con i grandi modelli della

scultura del Novecento e con alcuni esempi dei secoli passati. Dopo Pistoia, la mostra sarà a Venezia, alla Peggy

Guggenheim Collection (27 gennaio-1 maggio 2018).

 

L’archivio e la città. I Tesori dell’Archivio Capitolare di Pistoia, Battistero di San Giovanni in Corte (23

settembre-10 dicembre) – www.diocesipistoia.it

Nella mostra sono presentati manoscritti, pergamene, testi a stampa e documenti pontifici appartenenti all’Archivio

Capitolare di Pistoia, che ha sede all’interno del complesso monumentale della Cattedrale di San Zeno. L’esposizione

sarà accompagnata da video e materiale mediatico che aiuteranno a collocare le opere nel loro contesto storico.

 

 

Ippolito Desideri- L’esplorazione del Tibet e il dialogo inter-religioso, Palazzo Sozzifanti Vicolo dei Pedoni 1

(7 ottobre – 10 dicembre)

La città celebra il missionario gesuita pistoiese Ippolito Desideri con una mostra suddivisa in due sezioni. La prima

documenterà, con pannelli fotografici, carte e audiovisivi, l’esplorazione del Tibet e dell’area Karakorum-Himalaya.

Nella seconda, il Tibet rivelerà i suoi aspetti artistici, culturali, religiosi, con opere d’arte, oggetti rituali, strumenti

musicali e di uso quotidiano. La mostra sarà accompagnata da un convegno internazionale.

 

La città che scrive, Biblioteca Forteguerriana (14 ottobre-17 dicembre)

La mostra offre uno sguardo sulle principali esperienze di scrittura nate a Pistoia o a essa legate, dal Medioevo di Cino

da Pistoia alla contemporaneità di Tiziano Terzani e Francesco Guccini.

 

La Presentazione di Gesù al Tempio, Museo Civico (28 ottobre-7 gennaio 2018)

Il Museo Civico, che raccoglie le più significative testimonianze dell’arte a Pistoia dal XIII al XX secolo, ospiterà la

mostra dedicata all’opera capolavoro del pittore settecentesco fiorentino Anton Domenico Gabbiani.

 

La città letta con lo sguardo dei bambini, più sedi espositive in città (31 marzo-30 aprile)

Sarà inaugurata in concomitanza con il convegno internazionale “La cultura dell’infanzia come risorsa della città” (31

marzo-1 aprile Teatro Bolognini) la mostra che rilancerà l’attenzione su una città vissuta ed esplorata dai bambini.

L’allestimento della mostra avverrà in sedi espositive insolite e disseminate nella città.

 

Museo della Sanità pistoiese. Ferri per curare, Piazza Giovanni XXIII

Da poco inaugurato, il museo comprende l’antica corsia di San Jacopo dell’ex Ospedale del Ceppo, una

ricca collezione di antichi strumenti chirurgici e il piccolo Teatro anatomico. Tutti i sabati visite guidate alle ore 10.30

e alle ore 16.00, su prenotazione.

 

La collezione Gori alla Fattoria di Celle, Località Santomato – www.goricoll.it

La Fattoria di Celle, poco fuori città, presenta una prestigiosa collezione privata di arte ambientale, unica al mondo,

con opere di illustri artisti contemporanei. Il 1 gennaio, ad aprire ufficialmente l’anno di Pistoia Capitale della cultura,

l’accensione di un raggio laser di color verde ha collegato la Fattoria di Celle alla sede di Palazzo Fabroni, spazio

cittadino vocato all’arte contemporanea. Il fascio di luce tornerà ad accendersi più volte durante l’arco dell’anno, per

scandire vari appuntamenti in città. Ingresso alla Collezione su appuntamento.

 

GLI EVENTI

 

Leggere la città, sedi varie in città (6-9 aprile)

Evento annuale, alla sua quinta edizione, è dedicato alle piccole e medie città d’Europa, nelle quali si manifestano i

processi più significativi della contemporaneità. L’edizione 2017 sarà aperta da una lezione dell’antropologo Marc

Augé e sarà dedicata al tema “Cultura è comunità”.

 

Pistoia – Dialoghi sull’uomo, sedi varie in città (26-28 maggio) – www.dialoghisulluomo.it

Il tema dell’ottava edizione del festival di antropologia del contemporaneo sarà “La cultura ci rende umani.

Movimenti, diversità e scambi”. Ideato e diretto da Giulia Cogoli, proporrà incontri, letture e conferenze per un

pubblico intergenerazionale, interessato all’approfondimento e alla ricerca di nuovi strumenti e stimoli per

comprendere la realtà di oggi. Il festival sarà inaugurato dall’esecuzione della Nona Sinfonia di Beethoven, che

chiuderà la XIII Stagione Sinfonica Promusica della Fondazione Promusica.

 

 

Vestire il paesaggio, sedi varie (11-17 giugno) – www.vestireilpaesaggio.it

La manifestazione, dedicata a Pistoia “capitale del verde”, alla quarta edizione, coinvolgerà gli spazi verdi della città

come luoghi di confronto e discussione. Al convegno di due giorni, si affiancheranno visite nei vivai, itinerari nei

parchi, giardini e chiostri della città, una “biciclettata verde” e un omaggio al contrabbassista pistoiese Franco

Petracchi.

 

LE TRADIZIONI

Pistoia Festival (da luglio a settembre)

L’estate pistoiese sarà animata da innumerevoli iniziative ed eventi di musica, arte, cinema, teatro, danza e cultura

per ogni tipo di pubblico. Gli incontri del Pistoia festival si svolgono nei luoghi più suggestivi di Pistoia e dintorni.

 

Festeggiamenti Iacopei, Piazza del Duomo e centro storico (mese di luglio)

La cerimonia degli omaggi e la vestizione di San Jacopo, la processione con la reliquia del santo, la sfilata storica e la

Giostra dell’Orso sono appuntamenti fissi dei festeggiamenti che ogni anno Pistoia dedica al suo Santo Patrono. Il 25

luglio Pistoia si trasforma in una città medievale con il corteggio storico lungo le vie del centro, mentre col calare

della notte si rinnova l’antica e appassionante gara tra i cavalieri.

 

LA MUSICA

 

XIII Stagione Sinfonica Promusica, Teatro Manzoni (fino al 26 maggio) – www.fondazionepromusica.it

La Fondazione Pistoiese Promusica con l’orchestra Leonore, formata da musicisti attivi in prestigiosi ambiti

cameristici e guidata dal direttore musicale Daniele Giorgi, offre un ricco programma di appuntamenti musicali, da

Čajkovskij e Dvořák a Bach, passando per Mozart e Beethoven. In calendario, novità assoluta, la messa in scena

dell’Idomeneo di Mozart con Orchestra e coro del Maggio Musicale Fiorentino.

 

Stagione di musica da camera, Palazzo de’Rossi,Saloncino della musica (fino a giugno) – www.fondazionepromusica.it

La Stagione porterà a Pistoia la grande musica d’arte, accogliendo interpreti straordinari provenienti da tutto il

mondo, tra cui il celebre pianista russo Grigory Sokolov ed il giovane ed affermato violista israeliano Guy Brawnstein.

Il Maggio Musicale Fiorentino a Pistoia (aprile, maggio, luglio)

 

Il Festival del Maggio Musicale Fiorentino, nel suo ottantesimo anniversario, renderà omaggio a Pistoia, uscendo per

la prima volta dai confini fiorentini, con la messa in scena dell’Idomeneo di Mozart al Teatro Manzoni (26 e 30 aprile,

3 e 6 maggio). L’Orchestra e il Coro si esibiranno inoltre nella Sinfonia n.2 in Do minore “Resurrezione” di Mahler Il 5

luglio in Piazza del Duomo.

 

Pistoia Blues, Piazza del Duomo e altri luoghi (giugno e luglio) – www.pistoiablues.com

Giunto alla sua trentottesima edizione è uno dei più importanti festival musicali italiani e punto di riferimento per la

musica di qualità. Il programma 2017 sarà declinato in cinque filoni: contemporaneità e contaminazione, i legami con

la tradizione, le esclusive, le nuove generazioni, la didattica. Sul palco del festival, tra gli altri, Franco Battiato con la

Royal Philarmonic Concert Orchestra, The Jesus and Mary Chain, Tom Odell. Appuntamento eccezionale il 23

febbraio al Teatro Manzoni il concerto in anteprima nazionale di John Mayall, uno dei padri del blues europeo.

Vespri d’organo (tutto l’anno)

Il programma Vespri d’Organo 2017 prevede ben 26 appuntamenti nelle varie chiese della città e della provincia. Il

programma completo sul sito web www.accademiagherardeschi.it

 

 

IL TEATRO

 

ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE – www.teatridipistoia.it:

Stagione di prosa, Teatro Manzoni e Piccolo Teatro Bolognini (tutto l’anno)

L’Associazione Teatrale Pistoiese, Centro di Produzione riconosciuto dal MiBACT, propone un ricco cartellone che vede

coinvolto il miglior teatro di prosa italiano, con spettacoli tra i più interessanti della scena nazionale. In cartellone, tra

gli altri, Odissea A/R di Emma Dante e il Giulio Cesare del regista Alex Rigola.

 

Pistoia Teatro Festival (19-25 giugno)

Il nuovo appuntamento estivo di teatro, musica e danza contemporanei vedrà l’intervento di ospiti di fama

internazionale, come il coreografo Virgilio Sieni con un progetto ispirato alle opere di misericordia illustrate nel Fregio

Robbiano e il regista Federico Tiezzi con il suo nuovo lavoro per il Teatrino Anatomico dell’Ospedale del Ceppo.

 

Progetto T

Dedicato alla ferrovia Porrettana, una delle linee ferroviarie più antiche d’Italia, il progetto coinvolge il gruppo

teatrale Gli Omini, che nel mese di dicembre realizzerà un vagone-teatro adattato a spazio scenico.

Infanzia e città: il futuro ti passa accanto, sedi varie (settembre-ottobre)

Il progetto, incentrato sul rapporto tra infanzia e spazi pubblici della città, unisce teatro, danza, musica, cinema e

illustrazione. Nel 2017 sarà dedicato a “Pinocchio e i suoi amici” con una mostra speciale, laboratori e incontri.

 

IL FUNARO Centro culturale (tutto l’anno) – www.ilfunaro.org

In onore di Pistoia capitale della cultura, si apre a gennaio e prosegue fino a dicembre una stagione speciale del

Funaro che ospiterà spettacoli internazionali, artisti in residenza, workshop professionali, attività e incontri su teatro,

cinema e letteratura, spettacoli e laboratori per famiglie e bambini. Tra gli appuntamenti, a marzo il ritorno di Daniel

Pennac per lo sviluppo della creazione di Un amore esemplare, lo spettacolo teatrale di Irina Brook Terre Noire, e lo

spettacolo A Fury Tale di Cristiana Morganti.

FIERE E RASSEGNE

Mercato dell’Antiquariato, edificio La Cattedrale, area Ex Breda

Il mercato antiquario cittadino ospita 70 espositori e si tiene nei suggestivi spazi ex industriali della “Cattedrale” ogni

secondo fine settimana del mese ad esclusione di luglio ed agosto.

 

Toscana in bocca Rassegna enogastronomica, edificio La Cattedrale, area Ex Breda (21-25 aprile)

Pistoia festeggia l’anno di capitale italiana della Cultura anche riscoprendo la propria tradizione culinaria, che affonda

le sue radici nel Medioevo e in una cucina di origine povera, valorizzata oggi da materie prime locali di grande qualità.

Arts&Crafts, edificio La Cattedrale area Ex Breda (mese di novembre)

 

 

 

LE BIBLIOTECHE

Oltre mille gli eventi culturali in programma, presentati in calendari quadrimestrali, nelle due biblioteche cittadine, la

Biblioteca Forteguerriana, una delle più antiche e prestigiose in Italia, a pochi passi da Piazza del Duomo e la

Biblioteca San Giorgio (www.sangiorgio.comune.pistoia.it), nello spazio post-industriale nei dintorni della stazione

ferroviaria. Per citarne alcuni, per la San Giorgio, il Festival del giallo a cura degli Amici del giallo Pistoia (febbraio), il

convegno internazionale sulle Human Libraries (ottobre), il Forum del Libro (novembre), mentre alla Forteguerriana

La primavera del libro francese (marzo), in collaborazione con l’Institut Français, e il convegno Cultura e biblioteche

(settembre). In calendario anche visite guidate gratuite alle due sedi.

 

GLI APPROFONDIMENTI

IX Riunione Scientifica della Società Italiana di Scienze del Turismo (16-17 novembre), sul tema “Turismo: economia,

sostenibilità, territorio e cultura. In cammino verso le smart destinations”.